THE MAN WITH NO SURNAME (OVVERO LILLINO DI CIBUS A CEGLIE MESSAPICA)

15/09/2012 – 18:02:08  – Fonte: http://www.gnammm.it/the-man-with-no-surname-ovvero-lillino-di-cibus-a-ceglie-messapica/

indietro
THE MAN WITH NO SURNAME (OVVERO LILLINO DI CIBUS A CEGLIE MESSAPICA) - Foto 1

Ho giocato col titolo di gran vecchio western di Sergio Leone, perché questa è la prima cosa che mi viene in mente quando si parla del ristorante “CIBUS” a Ceglie Messapica (Br).
Solitamente si sente dire: dove hai mangiato? Da Lillino a Cibus, oppure: sono stato a Cibus da Lillino.
Lillino per tutti, diciamo per molti.
In realtà una tappa obbligata dei gourmet, dei golosi e dei forestieri che parlano lingue diverse dalla nostra, e che appositamente passano da Ceglie Messapica piccolo principato del gusto, e da CIBUS, e quindi quasi tutti andando via porteranno con loro il nome dell’oste: Lillino.

Il cognome Silibello è cosa nota probabilmente ai suoi compaesani, alla moglie e all’ufficio dell’anagrafe. E ora a voi lettori, ma sicuramente lo dimenticherete presto. Lui è Lillino.

Lillino, poi, è un uomo circondato da donne: la  mamma, la sorella, la moglie e la figlia, tutte attive nella conduzione del locale, con un ruolo speciale per la mamma che, affacciandovi in cucina, troverete intenta a impastare il tipico biscotto cegliese.

I piatti da Cibus affondano le radici in una cucina antica e popolare, ma non si sottraggono a rivisitazioni e sperimentazioni che li porta al presente senza però allontanarsi dall’essenza della tradizione e dalla sua riconoscibilità.
Nel menu c’è un uso sapiente delle materie prime locali, seguendo tipicità e stagionalità. Durante il pasto potete incrociare la vostra forchetta con ottimi affettati, o infilarla in fiori di zucca ripieni di formaggio caprino, nei primi che fanno sposare la pasta fatta in casa (…in cucina) con sughi, con stracciatella di podolica e se possibile anche  profumati al tartufo nostrano, riassaggiare il sapora dimenticato o mai conosciuto di una gran bistecca di vacca podolica, o provare innumerevoli altre esperienze di gusto. Ed infine i dolci, tra fichi maritati e biscotto cegliese, tra vincotto e mieli locali.

Sa la cantina è la rappresentazione dell’amore di Lillino per il buon vino,  ad emozionarlo (ed emozionarci) è la grande passione e conoscenza per i fomaggi e la loro stagionatura. Nella stagione giusta, con le sue ricerche che hanno portato profumatissimi risultati, chiedetegli di aprire un attimo il forziere del Santo Gral formaggioso… e lasciatevi sorprendere.

Mentre siete a tavola, inoltre, Lillino non sarà defilato, anzi intavolerà con voi piacevoli e didattiche conversazioni, in cui conoscerete il suo locale e lui stesso. Lui è Cibus e Cibus è Lui.
Quello che racconta lo si ritrova in ogni boccone, e vi alzerete soddisfatti, contenti e sazi (e confortati: certe volte le guide ci azzeccano).

Il Locale è accogliente con varie stanze e alcuni tavoli all’aperto.

Era un ex convento, oggi sono le mura di CIBUS, ma lo spirito ne esce lo stesso rinfrancato.

THE MAN WITH NO SURNAME (OVVERO LILLINO DI CIBUS A CEGLIE MESSAPICA) - Foto 2
indietro

Cibus Ristorante
Via Chianche di Scarano, 7 (Maps: Piazza Vecchia)
72013 Ceglie Messapica (Brindisi) - Italia
P.IVA 00646500744
Cod. Fisc.
q +39.0831.388980
cibus.ceglie@libero.it

NEWSLETTER

Newsletter

Indirizzo e-mail: